La Storia…

Presto sul Blog dei sogni...

 

 

Esiste, accanto al nostro, un mondo parallelo in cui si raccolgono tutti i sogni fatti dagli esseri umani: è il “mondo dei sogni”. A guardia di questo mondo fantastico si erge Vilio, un personaggio giovane, estroso e un po’ sbadato.

Vive da solo a Sospesia, che del mondo dei sogni è l’anticamera. Dopo anni di silenzio e monotonia, la sua vita viene sconvolta da una serie di vicissitudini che lo porteranno a viaggiare e a scoprire nuove realtà, ma soprattutto, a varcare quella porta di confine che tanto aveva sorvegliato e osservato, e che lo introdurrà nel mondo dei sogni.

Nel suo viaggio all’interno di quel mondo vivrà i sogni degli uomini, incontrerà fantastiche creature inventate dai bambini nel sonno, scoprirà sentimenti forti come l’amore, la gelosia, l’amicizia.

Cercherà di ricostruire il suo passato e di sconfiggere colui il quale, bramoso di potere, vuole privare gli uomini della facoltà di sognare.

Metti un mi piace:
  • Share on:
  • Cosa può accadere cogliendo l’invito di Ilaria Catalano ad abbandonare la realtà e la sua routine, durante il tempo della lettura del suo romanzo di esordio, “Vilio e il mondo dei sogni”, ed esplorare questo mondo parallelo, le sue strane creature e le vicende che in essa avvengono?
    Leggendo questo racconto si intuisce che l’autrice si sia proposta di coinvolgere diverse fasce di età
    disseminando lungo la trama diversi centri di interesse e vari punti di riflessione che possono coinvolgere tanti tipi di lettore.
    Si notano, infatti, diversi piani di lettura che si intersecano e si amalgamano: la storia in sé, con le vicende che man mano si dipanano coinvolgendo il lettore negli aspetti avventurosi e il senso di mistero che aleggia tra le pieghe del romanzo.
    Dopo un inizio in cui l’autrice ci presenta il mondo fantastico in cui è ambientata la vicenda con immagini e descrizioni quasi cinematografiche, la trama va via via accelerando verso il finale in crescendo in cui l’azione diventa incalzante. Poi, nei punti chiave del racconto, sono proposte riflessioni che aprono squarci sulla nostra parte nascosta di cui i sogni sono rivelazione e rappresentazione.
    Molti degli elementi portanti della nostra vita sono inseriti nella narrazione, quasi recitati dai personaggi del romanzo: l’amore ideale, quello che ci segna indelebilmente, il rapporto tra genitori e figli, l’iniziazione alla vita adulta e l’assunzione delle proprie responsabilità, l’amicizia, l’eterna lotta tra il Bene e il Male, questi ed altri argomenti trattati con penna lieve e garbata, mai sopra le righe.
    «Quando ci addormentiamo, le guardie alle porte dell’intelletto vengono rimosse e il nostro cervello può, così, liberare i suoi umori e le sue passioni. L’uomo trova, nel sogno, l’ebbrezza della libertà, l’annullamento di limiti e confini, il piacere e la paura di potere tutto.
    Essere nel sogno, Vilio, significa essere centrati in noi stessi, al centro del nostro Potere Creativo!» Mentre parlava i suoi occhi brillavano. «Anche gli incubi sono dei doni, perché ci permettono di comprendere meglio le nostre paure in modo da poterle superare.»
    Un libro ben scritto e godibile, una scrittura accurata ed elegante per chi ama viaggiare con la fantasia, anche da adulto.
    Sebbene la curiosità e l’incalzare della trama possano portare a divorare il libro, come spesso accade, sarebbe meglio gustarlo con calma per apprezzare i tanti dettagli delle descrizioni che fanno quasi entrare con gli occhi nel mondo di fantasia creato dalla lettura e soffermarsi su qualche spunto di riflessione che affiora lungo il corso della storia.

  • Travolgente! Ho appena finito di leggerlo. Mi ha colpita subito leggendo la quarta di copertina e guardando l’immagine nel fronte. Penso che questo libro farà molta strada ? mentre ero immersa nella lettura vedevo i personaggi muoversi, vivevo con loro all’interno degli scenari descritti da Ilaria Catalano con dovizia di particolari, secondo me potrebbe benissimo trovare una trasposizione cinematografica. Lo consiglio a tutti, grandi e piccini!

  • Ho letto il suo libro tutto d’un fiato! Volevo complimentarmi direttamente con lei…non amo particolarmente il genere fantasy, ma questo romanzo mi ha fatto cambiare idea. Il modo in cui descrive gli scenari, fa vivere le emozioni che traspirano dai personaggi, e l’idea del tutto nuova e fresca…tutti elementi che a mio avviso rendono il libro degno di diventare un best seller!
    Glielo auguro di cuore e mi riprometto di farle buona pubblicità!

  • Con grande entusiasmo mi sono accinto a leggere il libro di Ilaria Catalano.
    Direi che questo è un libro uscito fuori dagli schemi ordinari del romanzo; in esso si annodano una e più azioni che rendono vivace la lettura. E’ un misto di mondo reale e immaginario, irreale, da sogno dove alcuni dei protagonisti ( e cioè noi uomini) varcano la porta dell’inconscio in maniera consapevole e non.
    In questa storia che appassiona ci sono soggetti che cercano di capire il mondo invisibile come Vilio e poi vi sono delle figure oscure, come Zostra, che non vorrebbero più fare uscire dal loro mondo dell’inconscio, i loro prigionieri.
    Ma vi è una morale alla fine del libro: Vilio ed i suoi amici trovano alla fine la via per tornare alla realtà con la conoscenza delle strade nascoste delle loro anime e ciò è vero per i ragazzi che intraprendono le loro vite e per noi adulti: farci sentire il bello di essere creature.

  • Un libro che regala suggestioni oniriche che riflettono un mondo fantastico, cui dovrebbe trovare spazio la nostra talvolta triste realtà, affinché ci si possa perdere ed immergere in sentimenti puri di incondizionato amore.
    Auspico a Ilaria una splendida carriera di scrittrice e invito tutti all’acquisto del libro.

  • Libro assolutamente da leggere! Ci sono tutti i sentimenti dall’amore all’amicizia descritti con poesia…
    Libro per i ragazzi che hanno la mente sgombra e sono ancora capaci di viaggiare con la fantasia,
    Agli adulti consiglio vivamente di leggerlo, con descrizione minuziosa Ilaria apre un mondo di fantasia che gli adulti non ricordano piu, basta chiudere gli occhi e lasciarsi andare ci si trova catapultati nel mondo di Sospesia dove tutto e’possibile e per qualche ora farsi cullare dai sogni….e tornare bambini.

Inserisci una recensione

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *